Vivendi dopo accuse aggiotaggio di Mediaset: “Esposto senza fondamento”

24 Febbraio 2017, di Mariangela Tessa

L’iscrizione degli amministratori di Vivendi nel registro degli indagati della Procura di Milano per aggiotaggio è la conseguenza di un esposto senza fondamento depositato dai Berlusconi contro l’acquisto di azioni Mediaset.

Questa iscrizione allo stato “non comporta alcuna accusa contro nessuna persona”. E’ quanto afferma Vivendi dopo l’iscrizione di Vincente Bolloré e Arnaud de Puyfontaine nel registro degli indagati aperto a Milano dal procuratore aggiunto Fabio De Pasquale.