Vaticano, va in aspettativa il cardinale Pell accusato di molestie sessuali

29 Giugno 2017, di Livia Liberatore

Un periodo di aspettativa per il cardinale australiano George Pell, accusato di molestie sessuali. Lo ha deciso Papa Francesco. La sospensione si è resa necessaria per permettere al cardinale di difendersi dalle accuse arrivate dall’Australia, per fatti accaduti diversi decenni fa quando Pell era ancora vescovo.

In una dichiarazione in sala stampa Pell ha raccontato di aver sempre tenuto informato il Papa sugli sviluppi giudiziari. Si è poi proclamato totalmente innocente.