Valore pubblico ha premiato le migliori best practice della pubblica amministrazione

24 Giugno 2022, di Redazione Wall Street Italia

Creare valore, e nello specifico “Valore pubblico”: questo è il titolo dell’evento organizzato lo scorso lunedì 20 Giugno dall’università SDA Bocconi di Milano, con l’obiettivo di premiare e far conoscere “la Pubblica Amministrazione che funziona”, valorizzando e condividendo le best practice nell’ambito delle Amministrazioni.

I progetti candidati sono risultati 179, divisi per ambiti: dalla sostenibilità alla digitalizzazione, dall’innovazione gestionale alla semplificazione, solo per citarne alcuni.

Yes I Start Up (YISU), il progetto realizzato dall’Ente Nazionale per il Microcredito (ENM) nell’ambito dell’accordo istituzionale ANPAL, si è distinto classificandosi primo per la categoria “Lavoro e sviluppo economico e imprenditoriale”.

Tra gli elementi di forte innovazione adottati da Yes I Start Up, e che motivano l’importante riconoscimento della Bocconi, si colloca senza dubbio l’abilità nell’aver saputo creare una sinergica rete partenariale di collaborazione pubblico-privato.

Questo dà luogo a una misura di Politica attiva del lavoro realmente di “prossimità”, in cui la standardizzazione del percorso formativo consente di uniformare sia le strategie di azione sia i livelli di apprendimento.

A partire dall’edizione 2018/2020, e con l’attuale edizione 2021/2022, a oggi il progetto ha formato e accompagnato alla stesura di un Business Plan personalizzato oltre 2500 NEET e più di 1200 tra donne e disoccupati di lunga durata.

L’iniziativa, ideata dalla Sda Bocconi School of Management e dal gruppo editoriale Gedi, con il patrocinio del ministero della Pubblica Amministrazione, del Dipartimento della Funzione pubblica e di Anci e Upi, ha visto la partecipazione del ministro per la Pubblica Amministrazione Renato Brunetta, il quale ha consegnato direttamente gli attestati ai progetti vincitori e a quelli destinatari di menzione speciale.
Un momento, questo, che ha posto l’accento su un ulteriore valore pubblico, richiamato peraltro sia durante la moderazione del Professor Giovanni Vallotti sia dallo stesso Titolare del Dicastero: quello della presenza, intesa anche come orgogliosa testimonianza del fatto di essere dipendenti pubblici.