Usa: settore dei servizi più che deludente, in recessione

24 Febbraio 2016, di Daniele Chicca

L’indice del settore dei servizi Usa pubblicato da Markit ha subito un’altra contrazione e ora l’attività del terziario si può considerare entrato in una fase recessiva. Il peggio, inoltre, potrebbe non essere alle spalle.

L’indicatore è sceso a 49,8 punti, ai minimi da ottobre 2012. Il livello di 50 separa una fase di espansione da una di contrazione. Deluse nettamente le attese del mercato, che erano in media per un dato pari a 53,5.

Markit riconosce che il calo della fiducia delle imprese e la flessione degli ordini dimostra che “il settore non ha ancora toccato il fondo“. L’outlook fornito dalle aziende è il peggiore da agosto 2010.