Usa, mercato del lavoro aggiunge altri 291mila posti a

5 Febbraio 2020, di Alberto Battaglia

Nuovi segnali di forza dal mercato del lavoro statunitense: secondo Adp eMoody’s Analytics l’incremento occupazionale è stato di 291mila unità a gennaio: un risultato molto superiore alle attese degli economisti sondati da Dow Jones, che si aspettavano un incremento di 150mila unità. Si tratta, inoltre di una forte accelerazione rispetto al ritmo dei nuovi occupati registrato a dicembre (199mila, dato rivisto).

La fetta più consistente dei nuovi occupati è andata al settore servizi (237mila). Il settore costruzioni ha incrementato l’occupazione di 47mila unità, la manifattura di 10mila.