Usa, Kerry: “Quello della Siria è un conflitto fuori controllo”

2 Maggio 2016, di Alberto Battaglia

Quello della Siria è un “conflitto che è fuori controllo da molti punti di vista e sta inquietando profondamente chiunque nel mondo, spero”, così il Segretario di Stato Usa, John Kerry, che da Ginevra (Svizzera) sta cercando di ripristinare il cessate-il-fuoco violato dagli attacchi del presidente siriano Bashar Al-Assad. Il regime, che ha colpito tre cliniche e il principale ospedale di Aleppo, ha compiuto, secondo Kerry “un attacco scrupoli”.
Il Segretario di Stato ha aggiunto, inoltre, che nelle prossime ore chiamerà il suo omologo russo, Sergei Lavrov per ottenere l’impegno di Mosca nel rispetto della tregua; Kerry, però, non ha fornito garanzie sulla collaborazione del Cremlino.

Anche la Francia ha invocato una riunione ministeriale del gruppo internazionale di sostegno alla Siria per “ripristinare la tregua”: “La Francia condanna con forza gli attacchi delle forze di Damasco che hanno causato numerose vittime” e “chiede agli alleati del regime di assumersi le loro responsabilità e di usare la loro influenza su Damasco per far tacere le armi”, ha dichiarato il portavoce del Quai d’Orsay, Romain Nadal.