Usa: Isis sta compiendo un genocidio delle altre religioni

17 Marzo 2016, di Daniele Chicca

L’Isis si sta macchiando di un genocidio di cristiani, yazidi e delle minoranze sciite in Siria e Iraq. A sostenerlo è il segretario di Stato americano, John Kerry. Il gruppo terrorista jihadista, di stampo sunnita, ha deciso di sporcarsi le mani di sangue uccidendo non solo i cristiani ma anche i musulmani considerati da loro degli apostati, come gli sciiti di Siria e Iraq.

“Daesh (acronimo in lingua araba dell’Isis, un altro nome con cui viene conosciuto il gruppo NdR) uccide i cristiani perché sono cristiani, gli yazidi perché sono yazidi, gli sciiti perché sono sciiti. Faremo il possibile per fare i modo che gli autori ne rispondano”. “Daesh è genocida per autoproclamazione, ideologia e azioni”.