Usa, investimenti diretti esteri passano in negativo: colpa del protezionismo

25 Settembre 2018, di Alberto Battaglia

I flussi di investimenti diretti esteri del secondo trimestre 2018 negli Stati Uniti sono stati negativi, con una cessione di 8,2 miliardi di dollari, dopo un primo trimestre relativamente forte. “Il
il secondo trimestre è stato contrassegnato da vendite insolitamente elevate” e ciò “può essere parzialmente visto come una risposta alle tariffe di importazione e ad altre azioni commerciali dall’Amministrazione Trump”, ha commentato la Organization for International Investment.