Usa: fiducia consumatori in rialzo, ma incide incognita elezioni

27 Maggio 2016, di Laura Naka Antonelli

ROMA (WSI) – L’avvicinarsi dell’appuntamento cruciale dell’Election Day inizia a innervosire i consumatori americani. E’ questo il quadro che emerge dalla diffusione dell’indice della fiducia dei consumatori stilato dall’Università del Michigan,. Il dato è comunque salito dagli 89 punti di aprile.

Alla fine di maggio, l’indice si è attestato a 94,7 punti, superiore +6,4% rispetto al mese di aprile, e +4,4% su base annua. Gli economisti avevano previsto un valore lievemente superiore, a 95,5 punti, secondo gli analisti intervistati da Thomson Reuters.

Il sottoindice della fiducia dei consumatori verso il futuro è balzato del 9,4%, mentre quello che misura la fiducia nelle condizioni economiche attuali è salito del 3%. Si è trattato del quinto valore più alto del dato dal 2007, come ha confermato il direttore della ricerca che ha stilato l’indicatore, Richard Curtain.

In definitiva, dal dato è emerso che le famiglie americane hanno fiducia nell’economia e nelle loro finanze, ma rimangono caute sulle politiche che saranno adottate con la nuova presidenza Usa, chiunque si confermerà vincitore.