Usa, delude il report occupazionale di marzo

6 Aprile 2018, di Livia Liberatore

I nuovi posti di lavoro nel settore non agricolo sono aumentati a marzo di 103.000 a marzo, in frenata rispetto alla rilevazione di febbraio rivista al rialzo da 313mila a 326mila unità. Il numero è inferiore rispetto a quanto si aspettavano gli economisti, che avevano stimato un guadagno di 193.000 posti di lavoro. Secondo il Dipartimento del Lavoro Usa, il tasso di disoccupazione è stato del 4,1%, dato che delude anch’esso le aspettative che vedevano un tasso di disoccupazione più basso, al 4%. La retribuzione media oraria ha registrato una variazione positiva dello 0,3%, maggiore delle attese che parlavano di un incremento dello 0,2%.

“Le interruzioni meteorologiche hanno avuto un ruolo chiave nella lettura debole”, ha commentato Beth Ann Bovino, capo economista statunitense di S&P Global Ratings. “Un milione di posti di lavoro sono stati interrotti a causa del maltempo a marzo”.