Usa: deficit commerciale si riduce più delle stime ma si amplia quello con Ue e Cina

6 Giugno 2018, di Daniele Chicca

In aprile il deficit commerciale Usa con l’estero si è ridotto a 46,2 miliardi da quota 50. Le attese erano per un dato pari a 49 miliardi di dollari. Le esportazioni sono cresciute dello 0,3% dopo il +2,2% del mese precedente, mentre le importazioni, complici probabilmente anche i dazi all’import di alcuni prodotti come alluminio e acciaio imposti dall’amministrazione Trump o la previsione dell’arrivo di questi, si sono contratte dello 0,2% dopo la flessione dell’1,4% del mese antecedente.

In tema di guerra commerciale, il deficit con la Cina si è però espanso a 27,96 miliardi dai 25,88 miliardi di dollari segnati a marzo. Rispetto ai primi quattro mesi del 2017, il deficit si è espanso di 13 miliardi. Anche il deficit con l’UE si è ampliato a 14,642 da 12,146 miliardi. Il deficit tra Usa e Opec è stato pari a 3,24 miliardi dopo i 768 milioni di marzo. Il deficit su base trimestrale si è attestato a 201,8 miliardi dai 181 di un anno prima.