Usa, beni durevoli più richiesti del previsto: buone notizie per spese aziendali

23 Marzo 2018, di Daniele Chicca

I nuovi ordini per i beni di investimento prodotti in America sono tornati a crescere negli Stati Uniti, registrando una performance più positiva delle attese a febbraio dopo due mesi consecutivi di cali. Il rialzo è stato del 3,1% mese su mese. Le spedizioni sono aumentate dell’1,4%, la crescita più marcata da dicembre 2016, il che fa pensare che le spese e gli investimenti delle aziende americane nelle apparecchiature e attrezzature siano destinati ad aumentare nel primo trimestre dell’anno, che si concluderà tra una settimana.

Gli ordini per i beni durevoli di fondo, quelli centrali per l’economia che escludono il settore Difesa e Aerospazio, sono balzati dell’1,8% il mese scorso: si tratta dell’incremento più accentuato degli ultimi cinque mesi, un valore che fa ben sperare per l’andamento delle spese e degli investimenti privati in futuro. In gennaio il risultato era stato negativo per il -0,4%. Gli economisti interpellati da Reuters si aspettavano una crescita dello 0,8% degli ordini. Su base annuale la domanda di beni capitali “core” è salita del 7,4%.