Usa: balzo vendite al dettaglio, dollaro estende i guadagni

13 Maggio 2016, di Laura Naka Antonelli

Nel mese di aprile le vendite al dettaglio degli Stati Uniti hanno segnato un rialzo +1,3%. riportando il rialzo più forte in un anno. A sostenere il dato sono stati gli acquisti di automobili e altri beni da parte dei consumatori Usa. Il recupero è evidente, dal momento che a marzo il dato aveva segnato un calo -0,3%.

Le vendite sono salite soprattutto presso i concessionari di auto, stazioni di rifornimento di benzina e retail online. Da segnalare comunque che nel mese di aprile i week end sono stati cinque, invece di quattro del 2015.

Dubbi sulla sostenibilità della ripresa delle vendite al dettaglio, dal momento che negli ultimi 12 mesi il rialzo è stato piuttosto contenuto, pari a un modesto +3%.

Escludendo le vendite di auto, il dato ha segnato ad aprile un solido +0,8%, meglio del +0,5% atteso dal consensus.  Si segnala il rafforzamento del dollaro, che guadagna nei confronti delle principali valute. L’euro accentua i ribassi e scende -0,4%, a $1,1328.

Contrastata la performance dei Treasuries: i tassi a 30 anni cedono 2,7 punti base al 2,483%; quelli a due anni salgono di 1,6 punti base allo 0,778%, mentre quelli a 10 anni calano di 1,5 punti base all’1,743%.