Usa: attività manifatturiera al minimo dal 2012. Campanello d’allarme

22 Febbraio 2016, di Laura Naka Antonelli

ROMA (WSI) – Notizie poco incoraggianti dal fronte macroeconomico degli Stati Uniti. Stando a quanto riporta Markit nelle sue stime preliminari, l’indice PMI Usa di febbraio si è attestato a 51 punti, facendo peggio delle stime. Gli analisti avevano previsto infatti un valore a 52,3 punti dopo i 52,4 punti di gennaio.

Si tratta del valore minimo dall’ottobre del 2012. Markit ha motivato il dato con “le condizioni meteorologiche estreme”. Detto questo, nella sua nota si legge anche che “ogni sottoindice del sondaggio preliminare sull’indice PMI, a partire dall’output, dagli ordinativi e dalle esportazioni per arrivare fino all’occupazione, alle scorte e ai prezzi, fa suonare un campanello d’allarme sulle condizioni di salute dell’attività manifatturiera.