Usa, arrivano indicazioni contrastanti dal settore dei servizi

5 Dicembre 2016, di Daniele Chicca

Dopo un balzo ai massimi dell’anno nel periodo settembre-ottobre, il settore dei servizi americano misurato dall’indice Pmi ha fatto un passo indietro in novembre secondo Markit, che pone l’accento sui segnali crescita fiacca dei salari (sotto la media).

Il risultato è stato di 54,6 punti negli Stati Uniti il mese scorso. Allo stesso tempo l’indice Ism del terziario, nonostante un calo dei nuovi ordinativi, ha fatto meglio delle attese, salendo a 57,2 punti sui livelli più alti da ottobre 2015. Il risultato del mese precedente del settore dei servizi, che coinvolge la stragrande maggioranza degli americani, era stato pari a 54,8 punti.