Unicredit: migliora l’utile netto, oltre il consensus

7 Agosto 2018, di Alessandra Caparello

Oltre le attese degli analisti il risultato netto registrato da Unicredit nel primo semestre del 2018. La banca guidata da Jean Pierre Mustier ha reso noti i conti dei primi sei mesi dell’anno che si +è chiuso con ricavi in calo del 2,5% rispetto ai 10,32 mld dello scorso anno, arrivando a quota 10,06 mld.

L‘utile netto rettificato è migliorato del 4,7%, passando da 2,04 miliardi a 2,14 miliardi di euro, beneficiando di una forte riduzione dei costi operativi (-6,1%). In miglioramento anche il risultato netto di gestione, salito da 3,15 miliardi a 3,67 miliardi di euro (+16,3%). Le commissioni sono aumentate dell’1,3%, grazie al risultato positivo delle vendite nette della raccolta gestita e ai servizi transazionali.

La banca italiana ha chiuso il secondo trimestre con ricavi pari a 4,95 miliardi di euro, in calo del 4,3% rispetto ai 5,17 miliardi ottenuti nella prima metà dello scorso anno. Il risultato netto è stato pari a 1,02 miliardi di euro, in miglioramento dell’8,3% rispetto ai 945 milioni contabilizzati nel primo semestre del 2017. Gli esperti si attendevano un utile netto di 975 milioni di euro per il trimestre appena concluso.