Una delle più grandi banche dell’Asia sacrifica i profitti per coprire Npl

6 Novembre 2017, di Alessandra Caparello

Una delle banche più importanti dell’Asia ha sacrificato i profitti per lasciarsi alle spalle gli Npl. La più grande banca del sud-est asiatico, la DBS Group Holdings, ha inaspettatamente accantonato altri 815 milioni di dollari di Singapore (597,4 milioni di dollari) a copertura dei crediti inesigibili del settore petrolifero e del gas.

La decisione ha portato nel terzo trimestre ad un calo dell’utile netto del 23% rispetto all’anno precedente a 822 milioni di dollari di Singapore, registrando così il peggior risultato tra le tre maggiori banche di Singapore.