Ue: per Amazon nessun aiuto fiscale dal Lussemburgo

12 Maggio 2021, di Alessandra Caparello

Non si configura nessun vantaggio selettivo in favore di una filiale in Lussemburgo del gruppo Amazon. Così la Corte di giustizia europea, annullando la decisione della Commissione Ue che dichiara l’aiuto incompatibile con il mercato interno.

La Corte UE respinge così la sentenza che aveva condannato Amazon a restituire 300 milioni di dollari di tasse. La corte generale dell’UE ha detto che la commissione, il braccio esecutivo dell’UE, non è riuscita a dimostrare che c’era un vantaggio fiscale illegale dato ad Amazon dal Lussemburgo.