Ue avvia i negoziati per intensificare il commercio con 5 Paesi africani

2 Ottobre 2019, di Alberto Battaglia

L’Unione Europea ha avviato oggi, 2 ottobre, i negoziati con cinque partner dell’Africa orientale e meridionale (il cosiddetto ESA: Comore, Madagascar, Mauritius, Seychelles e Zimbabwe) con lo scopo di approfondire gli accordi di partenariato già in essere e incrementare i commerci. Lo ha comunicato la Commissione europea. A 8 anni dall’attuazione “i cinque paesi hanno dichiarato di essere pronti a spostarsi oltre gli scambi di sole merci, verso un accordo più globale”.

“Da quando l’accordo iniziale ha iniziato ad applicarsi nel 2012, le esportazioni di merci dai cinque paesi dell’ESA verso l’Ue sono aumentate di quasi un quarto, raggiungendo quasi 2,8 miliardi di euro nel 2018”, ha spiegato la nota, “Il nuovo accordo dovrebbe riguardare altre importanti aree commerciali come servizi, investimenti, ostacoli tecnici agli scambi, diritti di proprietà intellettuale nonché commercio e sviluppo sostenibile”.