UBP: nei prossimi due anni, oro tra 1.100 e 1.350 dollari

6 Giugno 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – Nei prossimi due anni, le quotazioni dell’oro si manterranno nella forchetta tra i 1.100 e i 1.350 dollari. Sono le previsioni di Nevine Pollini, Senior Analyst Commodities di Union Bancaire Privée (UBP), secondo cui fino a quando “la contrapposizione in termini di politica monetaria tra le principali banche centrali persisterà – da una parte c’è la Fed che si sta avviando verso un irrigidimento con i suoi piani di rialzo dei tassi e dall’altra c’è l’approccio da colomba della BoJ e della Banca Centrale Europea con possibilità di ulteriori tagli dei tassi – il prezzo dell’oro continuerà a scambiare in un range ristretto, poiché tale divergenza terrà a freno qualunque calo brusco del dollaro.