Ubi banca: conti in rosso nel 2016, pesa svalutazione fondo Atlante

10 Febbraio 2017, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – Conti in rosso per Ubi banca che chiude il 2016 con una perdita contabile di 830 milioni di euro. A pesare il piano industriale di incorporazioni e svalutazione tra cui 73 milioni per il Fondo Atlante. Intanto l’istituto di credito ha deciso di accelerare il processo di formazione di una banca unica: il 20 febbraio verranno inglobate altre cinque banche della rete.

L’utile netto normalizzato è pari a 111 milioni di euro, mentre il parametro patrimoniale CET1 ratio ‘fully loaded’ è all’11,22%, rispetto all’11,28% del settembre 2016. Il prossimo 20 febbraio inoltre Ubi banca incorporerà altre 5 banche rete, ossia Popolare di Bergamo, Banco di Brescia, Banca di Valle Camonica, Popolare di Ancona e Banca Carime.