Tusk: Trump una minaccia, mette l’Ue “in una situazione difficile”

31 Gennaio 2017, di Alberto Battaglia

Il presidente del Consiglio Europeo, Donald Tusk, ha inviato una lettera ai capi di stato e di governo europei, densa di preoccupazioni sul futuro dell’Ue. “Per la prima volta nella nostra storia, in un mondo sempre più multipolare, molte persone si rivelano apertamente anti-europee, o quanto meno euroscettiche”, si legge nella missiva, “in particolare, il cambiamento a Washington mette l’Unione Europea in un situazione difficile”.
Buona parte delle incognite sono legate anche alla nuova amministrazione Trump negli Usa, le cui “dichiarazioni preoccupanti della nuova Amministrazione statunitense, nel contesto di una nuova situazione geopolitica, rendono il nostro futuro altamente imprevedibile”-

L’amministrazione Trump “sembra voler mettere in discussione gli ultimi settant’anni di politica estera statunitense”, ma fra gli elemento di rischio internazionali, Tusk menziona anche “una Cina dal comportamento assertivo, specie sui mari, la politica aggressiva della Russia nei confronti dell’Ucraina e dei Paesi vicini, le guerre, il terrore e l’anarchia in Medio Oriente e in Africa, con il ruolo di primo piano dell’Islam radicale”.