Turchia, attacco del Pkk a Cizre: autobomba uccide almeno nove persone

26 Agosto 2016, di Alberto Battaglia

L’esplosione di un’autobomba presso la città turca di Cizre, al confine con Siria e Iraq, ha ucciso almeno nove persone ferendone altre 64, l’obiettivo è stato un posto di blocco della polizia. L’agenzia turca Anadolu ha attribuito ai terroristi curdi del Pkk la paternità dell’attentato; la popolazione di Cizre è costituita in prevalenza da curdi. Non è da escludere una possibile relazione con la recente azione militare turca sul suolo siriano, che minaccia di rimuovere, oltre all’influenza dell’Isis nel Nord del Paese, anche le milizie curde cui è stato intimato di abbandonare alcune posizioni contro lo Stato Islamico. E’, comunque, dallo scorso anno che il Pkk ha ripreso la via violenta contro le forze di sicurezza turche, dopo il fallimento di una fase di dialogo con Ankara.