Trump, per le infrastrutture i fondi saranno stanziati da stati e città

5 Giugno 2017, di Alberto Battaglia

Il piano di investimenti in infrastrutture presentato da Donald Trump è molto più contenuto di quello annunciato in campagna elettorale: 200 miliardi in 10 anni contro i mille miliardi promessi. Il presidente, secondo quanto scrive il New York Times avrebbe sollecitato i singoli stati e le città beneficiate dalle future opere pubbliche a reperire il denaro restante, oltre che investitori privati che potrebbero godere dei ritorni futuri prodotti dalle infrastrutture.