Trump: “O si cambiano gli accordi commerciali o Usa fuori dalla Wto”

25 Luglio 2016, di Alberto Battaglia

Il candidato repubblicano alla Casa Bianca, Donald Trump, ha dichiarato che la permanenza degli Stati Uniti dell’Organizzazione mondiale del commercio (Wto) potrebbe essere in discussione: “Rinegozieremo gli accordi o usciremo”, ha detto a un giornalista della Nbc che gli domandava come avrebbe potuto rendere compatibili le promesse protezioniste con le ferre regole che governano il commercio internazionale. Trump, infatti, ha più volte criticato l’assetto non discriminatorio dei rapporti commerciali che permette a Paesi come la Cina di beneficiare della concorrenza basso costo. “Questi accordi commerciali sono un disastro. Il Wto è un disastro”, ha detto il candidato repubblicano, che medita di imporre tasse specifiche sui beni delle aziende americane che delocalizzano la produzione all’estero.
Nemmeno l’Unione Europea è un progetto che va molto a genio al magnate americano: “Adoro l’Europa”, ha osservato, “ma dico solo che la ragione per cui si è messa insieme e’ una specie di alleanza per poter competere con gli Stati Uniti”.