Trump contro la Nato: “Sono in debito di un sacco di soldi”

24 Febbraio 2017, di Mariangela Tessa

Gli alleati della Nato “sono in debito di un sacco di soldi”.  Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, che in un’intervista alla Reuters ha attaccato nuovamente gli altri Paesi dell’Alleanza atlantica, affermando di voler fare pressione affinché paghino per la loro difesa, in modo da alleggerire il peso sul budget statunitense.

“La prima volta che qualcuno mi ha chiesto della Nato ho detto due cose: è obsoleta perché non si occupa di terrorismo; ora hanno aperto una divisione per occuparsi di terrorismo, solo grazie a me. E gli esperti sulla Nato che non fanno nulla se non studiarla hanno detto: ‘Sapete, Trump ha ragione’. E io non sapevo nulla di Nato. Voglio dire, sapevo molte poche cose. Ma guardate cosa sta accadendo […] Sono in debito di un sacco di soldi. Molti Paesi devono dare un sacco di soldi. Prima cosa: il 2% è troppo poco [i membri della Nato dovrebbero contribuire con il 2% del Pil, ndr]; seconda cosa: solo cinque Paesi lo hanno fatto”.