Truffa diamanti: oltre 600 milioni di rimborsi chiesti a Banco Bpm e Unicredit

20 Marzo 2019, di Alessandra Caparello

13.300 per il Banco Bpm e 5.680 per UniCredit sono le richieste di rimborso pervenute alle due banche dai rispettivi clienti coinvolti nella truffa dei diamanti. La Procura di Milano ha messo sotto indagine le due banche per la legge 231 del 2001 sulla responsabilità amministrativa degli enti.

I due istituti fungevano da “segnalatrici” nel processo di vendita delle pietre alla clientela retail. Banco Bpm ha fatto sapere di avere completato l’istruttoria su 9.499 reclami chiudendo allo stato 2.570 transazioni, mentre a UniCredit le richieste di rimborso giunte dai clienti ammontano a 5.680 per un controvalore di 215 milioni.