Tria: “Governo avvia lavoro sulla riforma Irpef”

12 Luglio 2019, di Alessandra Caparello

Il governo lavorerà alla riforma dell’Irpef, per la quale occorre “una gestione oculata” del bilancio. Così il ministro dell’economia Giovanni Tria intervenendo nel corso dell’assemblea Abi.

Il titolare del dicastero di via XX Settembre ha anche parlato dello spread affermando che il significativo ridimensionamento testimonia la fiducia nella sostenibilità a lungo termine del debito. “Non posso non fare cenno all’accoglienza favorevole dell’emissione dei BTp a 50 anni” ha sottolineato il ministro.

Cenno anche al PIL. “Riteniamo che l’andamento dell’economia italiana da inizio anno sia stato nel complesso soddisfacente perché ha dato segni di stabilizzazione e riteniamo che la previsione di crescita del Def, +0,2% per il pil reale e dell’1,2% del pil nominale sia ancora valida seppure permangano rischi al ribasso connessi anche agli andamenti di alcuni principali partner europeo che potrebbero riverberarsi anche sul 2020, anno in cui la previsione (di crescita del Pil, ndr) è al momento dello 0,8 per cento”.