Total: conti in perdita, ma meno del previsto

11 Febbraio 2016, di Alberto Battaglia

MILANO (WSI) – La compagnia petrolifera francese Total ha chiuso un 2015 con risultati in forte ribasso, ma l’impatto del calo del prezzo del petrolio è stato mitigato dalla produzione di idrocarburi in aumento e dal piano di “austerità” destinato a continuare sul fronte dei costi.

L’utile netto adjusted è sceso del 18% a 10,5 miliardi di dollari, mentre l’utile netto è di 5 miliardi di dollari; in discesa del 30%  i ricavi, a 165,4 miliardi di dollari.

Nel quarto trimestre dell’anno scorso Total ha riscontrato una perdita netta di 1,62 miliardi di dollari, una perdita inferiore a quella dello stesso periodo del 2014, quando la perdita è stata di 5,65 miliardi.

Il piano di tagli ai costi prevede un risparmio, per quest’anno, di 2,4 miliardi e di 3 miliardi nel 2017; nel contempo è prevista quest’anno una cessione di cespiti per 4 miliardi.