Tim: boom di ricavi nella gestione Cattaneo, sfiorati i 10 miliardi

28 Luglio 2017, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – In rialzo i ricavi consolidati di Tim che salgono del 7,4% arrivando a quota 9,8 miliardi di euro. Cresce anche del 10,4% l’ebitda che segna un +10,4% a 4,1 miliardi di euro.

La telefonia fissa dopo 10 anni torna a vedere i ricavi da servizi in crescita così anche la telefonia mobile raggiunge ottimi risultati con oltre 500mila nuovi clienti. Come ha commentato il presidente Arnaud De Puyfontaine i risultati del primo semestre costituiscono una solida base per la seconda fase del piano di rilancio di Tim.

“Lascio un’azienda migliore di come l’ho trovata come testimoniano i risultati, che hanno portato Tim non solo a raggiungere importanti risultati finanziari, ma anche industriali, in termini di investimenti e di lanci di nuovi prodotti, e di cui è testimonianza l’importante crescita del fatturato”.

Questo il commento di Flavio Cattaneo, il cui mandato scade formalmente oggi. Il cda di Tim ieri ha così affidato temporaneamente a De Puyfontaine le deleghe dell’ad uscente, tranne quelle su security e Sparkle affidate ad interim al vice presidente Giuseppe Recchi.