Testata l’efficacia di un nuovo farmaco salva-cuore, ma il costo resta proibitivo

17 Marzo 2017, di Alberto Battaglia

E’ stata dimostrata l’efficacia scientifica di un nuovo farmaco in grado di ridurre drasticamente i livelli di colesterolo nel sangue, il Repatha. La ricerca, pubblicata sul New England Journal of Medicine dimostra che le persone a rischio di ictus e infarto hanno tratto benefici significativi dall’assunzione del medicinale. Lo studio, finanziato dalla casa farmaceutica produttrice, Amgen, è costato un miliardo di dollari.

Il Repatha è stato approvato dalla Food and Drug Administration, con la speranza che, oltre ad abbassare i livelli del colesterolo “cattivo” Ldl, producesse effetti tangibili sul rischio di attacco cardiaco.
Tolto il problema dell’efficacia, resta quello del prezzo proibitivo per la medicina: 14.523 dollari all’anno, scrive il New York Times. Per le assicurazioni sanitarie, è stato calcolato da un’analisi Bernstein, la prevenzione di un evento cardiaco costerebbe circa un milione di dollari.