Tesla: altri incidenti e Musk perde manager di spicco

14 Maggio 2018, di Alessandra Caparello

NEW YORK (WSI) – Nuovi guai per Tesla che registra altri casi di incidenti con le proprie auto a guida semi autonoma. L’ultimo episodio in ordine di tempo risale a venerdì scorso quando un Model S è andato a sbattere contro un camion dei pompieri. Il pilota è rimasto leggermente ferito. Tesla non ha ancora ricevuto i dati sull’auto coinvolta e è pertanto non è in grado al momento di dare un resoconto preciso dei fatti. Non si sa per esempio se il sistema di auto pilotaggio era attivo al momento dell’incidente.

La situazione al limite del gruppo ha portato alcuni pezzi grossi della casa automobilista guidata da Elon Musk a dire addio. Secondo quanto riporta il Wall Street Journal, Doug Field, vice presidente della divisione engineering addetto allo sviluppo dei veicoli, ha preso un congedo di diverse settimane per trascorrere del tempo con la sua famiglia. Anche un altro manager, Matthew Schwall, che guidava i rapporti con le autorità Usa, avrebbe lasciato il gruppo per passare alla rivale Waymo, divisione di Alphabet, la holding di Google.

Il sistema di autopilota della casa di auto elettriche non è un sistema di guida autonoma, in quanto prevede che chi è alla guida rimanga il solo responsabile del veicolo, con le mani sul volante, pronto a intervenire in caso di necessità.