Tesla chiude peggior trimestre di sempre: conti e titoli in rosso

2 Novembre 2017, di Mariangela Tessa

Trimestre da dimenticare per il gruppo Tesla guidato dall’AD Elon Musk: la casa di auto elettriche si è lasciata alle spalle il peggior bilancio trimestrale di sempre. In scia ai conti, diffusi ieri a mercato chiuso e su cui ha pesato la produzione a rilento della nuova berlina Model S, le azioni Tesla hanno accusato un calo di più del -5% nella sessione after-hours di Wall Street. Oggi nel preborsa cedono il 6% circa a 301 dollari. 

Nel terzo trimestre dell’anno, la casa automobilistica ha evidenziato una perdita netta di 619 milioni di dollari, contro l’utile da 22 milioni del corrispondente periodo del 2016. Come perdita per azione, il risultato di 2,92 dollari è stato superiore ai 2,29 stimati. Tesla ha avvertito che ci vorrà più del previsto per raggiungere l’obiettivo di produzione di 5.000 nuove Model 3 a settimana e il target di produzione verrà raggiunto non più entro fine anno ma nel primo trimestre del 2018. Tesla deve vedersela anche con le proteste dei sindacati dopo la decisione controversa di licenziare centinaia di dipendenti.