Terrorismo, Francia: più risorse a sicurezza anche a costo di sforare Patto Stabilità

17 Novembre 2015, di Alessandra Caparello

PARIGI (WSI) – Dopo gli attentati di Parigi, la Francia alza il livello di guardia e annuncia l’aumento delle spese per garantire la sicurezza del paese contro il terrorismo, anche a costo di sforare il Patto di Stabilità.

Così il premier francese Manuel Valls che, visti gli ultimi gravi episodi, annuncia che il Governo aumenterà notevolmente il budget destinato alla difesa anche assumendo oltre 10mila poliziotti e gendarmi. Il sacrificio è sui target di deficit ma si confida nel fatto che la Commissione Ue riesca a comprendere l’attuale situazione francese.

“La lotta contro l’Isis riguarda la Francia ma anche l’Europa”