Terremoto in Myanmar: tre morti e oltre 90 templi danneggiati

25 Agosto 2016, di Alberto Battaglia

Un violento terremoto magnitudo 6.8 ha scosso il Myanmar poche ore dopo quello che ha devastato il Centro Italia, il 24 agosto alle 12:34: sono tre i morti accertati per il sisma sprigionatosi a 84 chilometri di profondità nell’ex Birmania. L’epicentro è stato a Chauk, a 30 chilometri di distanza da Bagan. I danni hanno coinvolto anche una serie di templi buddisti, almeno 94, secondo quanto comunicato dal ministero degli Affari religiosi e culturali.
Nel marzo del 2011 un terremoto, verificatosi nella zona a confine fa Myanmar, Thailandia e Laos, era costato la vita a 74 persone.