10:27 giovedì 20 Maggio 2021

Telecom: trimestrale migliore delle attese, titolo parte in rialzo ma poi frena

Telecom Italia sotto i riflettori a Piazza Affari dopo la diffusione della trimestrale. L’azione del gruppo tlc ha iniziato le contrattazioni in rialzo dell’1% ma poi ha frenato e naviga attorno alla parità a 0,43 euro.
Equita per esempio sottolinea come il fatturato, pari a 3,752 miliardi (-5,7% su anno) sia stato leggermente superiore alle sue stime (3,7 miliardi). Stesso discorso per per l’adjusted Ebitda a 1,383 miliardi (-10,3% ) contro attese per 1,373 mentre la perdita netta (influenzata tuttavia da partite non ricorrenti) è stata di 216 milioni contro previsioni di un utile di 90,5 milioni.
“Nel complesso numeri leggermente superiori alle attese”, conclude Equita, che sul titolo ha buy con target price a 0,51 euro.
Un parere condiviso da Akros: “Tutte le guidance a livello di gruppo e domestiche sono state confermate e le performance finanziarie sono in linea alle attese o leggermente meglio”. Anche nel suo caso il giudizio è buy con prezzo obiettivo a 0,61 euro.

Breaking news

17:38
Piazza Affari debole con l’Europa, riflettori su Nvidia

Piazza Affari in calo con le altre borse europee, in attesa dei conti di Nvidia e delle minute Fed. Domani i dati Bce su negoziazioni salari

17:30
Amazon annuncia un investimento di 15,7 miliardi di euro in Spagna

Amazon ha svelato un investimento di 15,7 miliardi di euro per potenziare i data center in Aragona, Spagna, che genererà 17.500 posti di lavoro indiretti e contribuirà al PIL spagnolo per 21,6 miliardi di euro entro il 2033.

16:14
Apertura cauta a Wall Street: cresce l’attesa per i dati di Nvidia

La borsa di New York apre con movimenti limitati, in attesa dei risultati trimestrali di Nvidia e dei verbali della Federal Reserve. La sessione precedente ha visto record per S&P 500 e Nasdaq. Focus sui commenti della Fed riguardo ai tassi di interesse e sulle prestazioni di Nvidia, dopo un anno di forti guadagni.

15:54
USA, aumentano le richieste dei mutui dopo il calo dei tassi d’interesse

I dati della Mortgage Bankers Association confermano l’incremento delle richieste di nuovi mutui negli Stati Uniti, legate del calo dei tassi d’interesse.

Leggi tutti