Tegola su Facebook, multa Usa da $5 miliardi per violazione privacy

24 Luglio 2019, di Mariangela Tessa

Come nelle previsioni, Facebook pagherà 5 miliardi di dollari per risolvere la disputa sulle violazioni della privacy. Lo ha annunciato la Federal Trade Commission, che saluta una “sanzione senza precedenti” per le autorità americane. Il record precedente risale al 2012, quando Google pagò  22,5 milioni per questioni legate alla privacy.

Nel commentare il patteggiamento record di 5 miliardi di dollari siglato con la Federal Trade Commission, il Ceo di Facebook, Marck Zuckerberg, ha promesso che l’azienda da lui co-fondata compierà “cambiamenti strutturali notevoli su come sviluppiamo i nostri prodotti e su come gestiamo il gruppo”.

In un post sul social network, l’amministratore delegato ha aggiunto: “Abbiamo la responsabilità di proteggere la privacy delle persone. Lavoriamo già sodo per onorare questa responsabilità ma stiamo per fissare standard completamente nuovi per il settore”.