Tasse: Italia scende al settimo posto tra i paesi con maggiore pressione fiscale

5 Dicembre 2019, di Mariangela Tessa

L’Italia slitta di una posizione e si siede al settimo posto nella classifica dei paesi Ocse per pressione del fisco, che nel 2018 si è attestata al 42,05% del Pil. Nel 2017, quando l’incidenza era al 42,13% e la poneva in sesta posizione tra i 36 Paesi aderenti all’Ocse.

Al primo posto nella non invidiabile classifica resta la Francia, che si mantiene al 46,1% del Pil, secondo i dati provvisori dell’annuario ‘Revenue Statistics’ dell’Ocse. Al secondo posto, con un fisco pari al 44,9% del Pil, la Danimarca, dopo essere stata al vertice della graduatoria ininterrottamente dal 2002 al 2016.

Seguono il Belgio (44,8%), la Svezia (43,9%), la Finlandia (42,6%), e l’Austria (42,18%) che sorpassa l’Italia rispetto al 2017.