Tar accoglie ricorso Codacons, sospesi aumenti bollette luce e gas

20 Luglio 2016, di Laura Naka Antonelli

Il Tar della Lombardia ha sospeso gli aumenti nelle bollette di luce e gas stabiliti dall’Authority e attesi in vigore a partire dal primo luglio. Lo si legge nel nel decreto del presidente della seconda sezione del Tribunale regionale lombardo, Mario Mosconi. Accolto così il ricorso del Codacons, l’associazione dei consumatori che si era opposta ai rincari delle bollette.

Nel decreto si legge che i rincari sono stati decisi dall’Authority “senza conoscere, alla data del 28 giugno 2016, se effettivamente i relativi aumenti percentuali possano essere legittimamente ascritti all’utente finale stesso”.

Di conseguenza, si parla di “un immanente danno grave e irreparabile soprattutto per la vastissima platea che compone i singoli utenti finali (per lo più famiglie e utenti non gestori di attività produttive, percettori di bassi redditi) e che, d’altro canto, i relativi aumenti se dimostrati legittimi, potranno essere agevolmente recuperati nell’ambito degli ulteriori sistemi di fatturazione attraverso idonee ed eque modalità di prelievo””.

Il decreto accoglie così il ricorso del Codacons e rinvia la trattazione nel merito alla camera di consiglio del 15 settembre 2016.

Così il numero uno del Codacons, Carlo Rienzi:

“Grazie al Codacons 30 milioni di italiani riceveranno la prossima bolletta della luce e del gas ribassata e senza aumenti. Era assurdo infatti rincarare le tariffe per effetto di illeciti sui quali adesso dovrà pronunciarsi la magistratura”.