Svezia pronta ad espellere 80.000 richiedenti asilo

28 Gennaio 2016, di Alessandra Caparello

STOCCOLMA (WSI) – Saranno 80mila i richiedenti asilo che verranno espulsi dalla Svezia. Come riporta la Bcc, dei circa 163.000 migranti e rifugiati che hanno chiesto asilo in Svezia nel 2015, il numero più alto pro capite in Europa, il 55% delle richieste sono state accettate.

Il ministro degli Interni svedese Anders Ygeman ha voluto comunque precisare che il rimpatrio sarà graduale, sottolineando che saranno utilizzati voli charter per deportare i migranti nell’arco di diversi anni.

“Abbiamo davanti una grande sfida e avremo bisogno di più risorse e della massima collaborazione tra le autorità”.

Nel frattempo la Gran Bretagna annuncia di voler accogliere bambini non accompagnati dalla Siria e da altre zone di conflitto, ma non quelli già fuggiti in Europa. Londra lavorerà con l’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr) per identificare “casi eccezionali” di bambini in Siria e nei paesi vicini che necessitino di asilo.