Superbonus 110%: anche Generali attiva nella cessione del credito d’imposta

14 Settembre 2020, di Redazione Wall Street Italia

Generali Italia è entrata nel segmento della cessione del credito di imposta, prevista dal Decreto Rilancio tra le alternative alla detrazione, in cinque anni, delle spese per interventi di efficienza energetica ed antisismica.

L’offerta di Generali Italia prevede di erogare fin da subito, a fronte della cessione del credito di imposta dei clienti, consentita dal Decreto come possibile alternativa alla detrazione fruibile in quote di 5 anni, il 102% di liquidità ai privati (proprietari e affittuari di abitazione) e condomini con offerta fino al 31.12.2020, e il 100% alle ditte esecutrici dei lavori che hanno accesso a Superbonus 110%, un servizio di assistenza per i richiedenti attraverso una piattaforma digitale e un helpdesk dedicato atto a fornire le informazioni sul processo e la documentazione necessaria, nonché un’offerta assicurativa agevolata per le famiglie, i professionisti e le imprese edili.

Sul fronte assicurativo, la soluzione di Generali Italia prevede la possibilità di sottoscrivere, contestualmente alla cessione del credito, polizze a copertura del rischio di eventi catastrofali per gli immobili oggetto dei lavori, che, secondo il Decreto Rilancio, godono in tal caso di una detrazione del 90% del premio pagato; agevolazioni specifiche sono dedicate inoltre alla responsabilità civile delle imprese edili e alla responsabilità civile professionale di Ingegneri, Architetti, Geometri e Tecnici per le attività di asseverazione.

Dal 21 settembre i clienti potranno rivolgersi agli Agenti di Generali Italia presenti su tutto il territorio nazionale per avviare l’iter di accesso al Superbonus che sarà operativo dal 15 ottobre 2020.