Studio sulle benzine premium: costo evitabile

13 Dicembre 2017, di Alberto Battaglia

La AAA Foudation for traffic safety ha compiuto uno studio che indaga le differenze in prestazioni e efficienza del motore fra benzina a 87 ottani e quelle superiori a 91, arrivando a concludere che da un punto di vista puramente economico non è conveniente puntare su carburanti più costosi, a fronte di ciò che offrono. In Italia la benzina verde ha 95 ottani, ma alcuni distributori offrono benzine di qualità superiore, come la Shell (99 ottani). “Non c’è dubbio che il carburante premium ad alto numero di ottano abbia il potenziale per aumentare l’economia di carburante e le prestazioni di un veicolo, tuttavia, i motori devono essere calibrati per richiedere quel combustibile per vedere tutti i benefici”, ha detto John Nielsen, amministratore delegato di AAA. Il consiglio, per gli americani che fossero in possesso di macchine che non hanno l’obbligo di benzine con ottani elevati, è quello di risparmiare il costo extra dei carburanti premium. Sebbene in Italia si parta da un minimo elevato di 95 ottani, anche qui salire di livello nella qualità di carburante resta, economicamente, una spesa non ripagata dall’economia conseguita nei consumi.