Stime economiche e bilancio Ue rimandati: leader sono concentrati su Trump

9 Novembre 2016, di Daniele Chicca

La vittoria a sorpresa di Donald Trump alle elezioni presidenziali statunitensi non ha messo in subbuglio solo i mercati finanziari ma anche l’agenda politica europea. Le conferenze stampa e riunioni della Commissione europea in programma sono slittate a una data da definirsi. Secondo quanto riferito alle agenzie stampa da una fonte comunitaria, le discussioni in corso al collegio dei commissari iniziato stamattina si sono “inevitabilmente” focalizzate sull’affermazione del candidato repubblicano e non sui bilanci e le prospettive economiche dei paesi europei.

Dopo il trionfo di Trump nelle elezioni, confermato stamani, stata inoltre rinviata la pubblicazione delle previsioni economiche autunnali, così come la conferenza stampa di presentazione delle cifre che doveva tenere il Commissario agli Affari economici Pierre Moscovici. Si tratta di numeri importanti, perché saranno la base statistica su cui l’Ue fonderà l’elaborazione dei suoi giudizi sui piani di bilancio presentati dai singoli Stati membri per il 2017: i verdetti arriveranno il prossimo 16 novembre.