Sterlina in difficoltà dopo record negativo vendite al dettaglio UK

21 Aprile 2017, di Daniele Chicca

Sul mercato dei tassi di cambio la sterlina britannica cede quota sul dollaro americano, dopo la pubblicazione dei dati sulle vendite al dettaglio. Nel Regno Unito sono calate a marzo dell’1,8% mese su mese. Le attese degli analisti interpellati da Reuters erano in media per un calo dello 0,2% rispetto a febbraio. Al momento sul Forex la valuta britannica ha bucato quota 1,2780 e quota 1,2794 dollari.

Nel primo trimestre i consumi al dettaglio si sono contrario dell’1,4% rispetto all’ultimo quarto del 2016. Si tratta della peggiore prova trimestrale negli ultimi sette anni e la più deludente su base trimestrale dal terzo trimestre 2013. Secondo le autorità i cali sono la conseguenza dell’incremento dei prezzi in diversi settori al dettaglio.