Spesometro, proroga dei termini al 5 ottobre

26 Settembre 2017, di Alberto Battaglia

Dopo la battuta d’arresto dovuta alle accuse di violazione della privacy del sistema telematico dell’Agenzia delle Entrate (ora fuori uso per “manutenzione”) è arrivata la proroga per la presentazione degli adempimenti fiscali per il cosiddetto “Spesometro”. La scadenza è spostata dal 28 settembre al 5 ottobre.
Secondo quanto scrive Italia Oggi, che aveva denunciato per primo la questione della riservatezza, le “vulnerabilità del sito dell’Agenzia delle entrate” lo rendevano “una sorta di piattaforma open data sulle fatture ricevute e inviate dagli intermediari e professionisti”.

Secondo il Consiglio nazionale dei commercialisti l’interruzione del sistema.era “inaccettabile” e “non degna di un Paese civile”: in caso di sanzioni il Consiglio aveva minacciato di non rispondere “per eventuali ritardi e omissioni negli invii delle comunicazioni”.