Sparatoria a Orlando, uccise 50 persone in nightclub gay

12 Giugno 2016, di Daniele Chicca

Da solo, armato fino ai denti, ha ucciso 50 persone in un nightclub per omosessuali. Il massacro è avvenuto in una discoteca della Florida, a Orlando. L’assalitore è un americano 29enne di origine afgane. La polizia non esclude la pista del terrorismo, anche se non si capisce ancora se interno o internazionale. Almeno altre 53 persone sono rimaste ferite. È la peggiore strage della storia americana.

L’attacco è avvenuto alle 2 del mattino, le 8 di oggi in Italia, quando un uomo ha fatto il suo ingresso nel Pulse, un locale popolare lungo la Orange avenue, durante una serata di musica latina. L’uomo è riuscito a impedire a molti dei presenti di scappare, chiudendosi così dentro con gli ostaggi.Trenta di loro sono stati liberati quando le teste di cuoio delle forze speciali d’assalto SWAT, dopo aver circondato e isolato la zona, hanno fatto irruzione e ucciso l’uomo, Omar Mateen, munito di fucile d’assalto, una pistola e qualche tipo dispositvo esplosivo“.