Sole 24 Ore: tagli ed esuberi in vista. Ecco come cambierà il quotidiano

14 Febbraio 2017, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – Tagli ad ogni tipo di costo e ridefinizione del quotidiano. Queste le direttive su cui si poggerà il piano industriale triennale che il 20 febbraio l’ad del Sole 24 Ore porterà in cda.

Il gruppo editoriale è finito nel mirino della Consob e a secco, con un debito monstre di oltre 50 milioni di euro. Secondo indiscrezioni, l’ad Moscetti punta a realizzare un quotidiano di formato ridotto con meno pagine e a numero quasi fisso contenendo così i costi di carta e della distribuzioni. Ma il taglio dei costi si avrà anche sul fronte degli esuberi: 37 su 230 giornalisti e con la cassa integrazione a rotazione per tutti, a cui si aggiungono 28 prepensionamenti e 9 uscite volontarie. Gli esuberi riguarderanno anche posizioni apicali e corrispondenze estere.Verranno tagliati anche i contratti con le agenzie ti stampa, non l’Ansa ma Askanews.

Tutti tagli e numeri che risultano dall’intesa che Moscetti ha trovato con il cdr del Sole 24 Ore e che verranno presentati al cda del 20 febbraio prossimo.