12:15 lunedì 27 Maggio 2019

Smartphone: vendite in continuo calo. Ecco il problema globale

L’ultima tendenza in fatto di smartphone è non acquistarne nessuno. L‘industria degli smartphone prevede un rallentamento globale delle vendite con il lancio dei nuovi e costosi dispositivi pieghevoli 5G.

La società di analisi Idc riferisce che le spedizioni di smartphone per il primo trimestre di quest’anno sono diminuite del 6,6% rispetto allo stesso periodo del 2018.

Samsung, il più grande produttore di smartphone al mondo per volumi di spedizione, all’inizio di quest’anno ha introdotto il Galaxy Fold, uno smartphone pieghevole da quasi 2.000 dollari che però ha subito registrato i primi problemi, il che ne ha ritardato il rilascio commerciale. Huawei, da parte sua, ha anche annunciato il lancio di uno smartphone pieghevole da circa 2.600 dollari. Secondo Ben Wood, capo ricerca di CCS Insight, il problema globale al momento è che i dispositivi di oggi sono praticamente gli stessi e hanno funzionalità simili.

Quando i telefoni cellulari sono usciti per la prima volta, c’era un’enorme innovazione sia nell’hardware che nel software, ma ora non è più così.

Breaking news

15/04 · 17:40
Eni presenta “sunRICE – la ricetta della felicità” al FuoriSalone 2024

Un percorso esperienziale all’Orto Botanico di Brera dedicato alle competenze e al benessere e basato sulla felicità delle nuove scoperte e dell’insolito, riutilizzando un elemento della tradizione in modo completamente nuovo e inaspettato.

15/04 · 17:05
Goldman Sachs in rialzo dopo i risultati sopra le stime

Le azioni di Goldman Sachs hanno registrato un aumento a seguito della pubblicazione dei risultati del primo trimestre

15/04 · 16:49
Tesla: due dirigenti lasciano l’azienda, titolo a -3%

Due dirigenti di spicco di Tesla lasciano l’azienda durante l’ultimo ciclo di tagli di posti di lavoro. Titolo ancora in calo a Wall Street

15/04 · 16:43
Lufthansa taglia le stime sull’Ebit adjusted, pesano gli scioperi

Deutsche Lufthansa ha tagliato le sue previsioni di profitto per l’anno, attribuendo il calo agli scioperi degli ultimi mesi.

Leggi tutti