Siria, violenze continuano mentre Usa e Russia stringono accordo di massima

22 Febbraio 2016, di Daniele Chicca

Le violenze continuano a infuriare in Siria mentre i ministri degli Esteri russo Sergei Lavrov e il suo omologo statunitense hanno raggiunto un accordo di massima per un cessate-il-fuoco. Prima di arrivare a un’intesa per la cessazione provvisoria delle ostilità, mancano ancora alcune questioni da risolvere, tuttavia, come segnalato da John Kerry, segretario di Stato americano.

Ieri diverse bombe sono esplose in uno dei quartieri meridionali di Damasco, facendo almeno 62 morti. Sono le cifre riportate da Reuters che cita l’Osservatorio siriano per i diritti umani. Nel frattempo a Homs due esplosivi hanno ucciso almeno 57 persone.