Siria, navi da guerra russe lasciano Tartus per preparare risposta a attacco

12 Aprile 2018, di Livia Liberatore

Si aggrava la tensione in Siria. Alcune immagini satellitari hanno mostrato ieri 11 navi da guerra russe che lasciano il porto siriano di Tartus. Il mercato inizialmente è salito sulla convinzione che si trattasse di un “ritiro” o di un arretramento delle tensioni, ma la verità si è rivelata l’opposto e oggi un legislatore russo ha confermato che si trattava più di un’offesa che di una difesa. Vladimir Shamanov, capo del Comitato di difesa della Duma russa, ha detto che le navi militari russe hanno lasciato la base navale di Tartus in Siria per garantire la loro sicurezza di fronte al rischio di un attacco. L’allontanamento servirà anche a rendere le navi operative, capaci di rispondere a eventuali attacchi aerei.